Ricerca

CollettivoD

Il punto di vista delle donne

Tag

Libri

Diario di una maestra? La storia di Vivian Maier

“C’era una volta…

Una tata.

Si chiamava Vivian.

Vivian Maier.

Ai bambini voleva bene,

ma io ero il suo unico grande amore.

Eccomi qua.

Io, la sua macchina fotografica.

Vivian mi teneva sempre accanto al cuore”.

 

Continua a leggere “Diario di una maestra? La storia di Vivian Maier”

Diario di una maestra? – Storie senza tempo e senza età: Moby Dick

Ci sono libri scritti per ragazzi e diventati classici per tutte le età e libri nati per i grandi che sono diventati dei classici della letteratura per ragazzi, magari spesso attraverso adattamenti non sempre di grande qualità. Alcuni sostengono che quello che piace leggere ai grandi piace anche ai piccoli, alcuni che quello che piace ai piccoli, se ben fatto, piace anche ai grandi; in tutte e due le affermazioni c’è del giusto e, come spesso accade, la verità sta nel mezzo. Continua a leggere “Diario di una maestra? – Storie senza tempo e senza età: Moby Dick”

Diario di una maestra? Guardando la luna: viaggio nel cinema muto per bambini

In un grigio giorno qualsiasi, mi trovo tra le mani un libro dai toni retrò. L’illustrazione in copertina raffigura un piccolo cagnetto costretto in un buffo costume circense, un cappellino rosso ed una mantella, come un piccolo Pierrot, che mi guarda, e con sopra una scritta, proprio come le insegne dei tendoni del circo, che recita “Il cane e la luna”. Continua a leggere “Diario di una maestra? Guardando la luna: viaggio nel cinema muto per bambini”

Diario di una maestra? Chi è Lucy Maud Montomery

Pochi giorni fa Google ha dedicato il suo doodle (parlo di quei disegnini che si muovono nella schermata, ma sicuramente lo sapete meglio di me) a Lucy Maud Montomery.

Chi è questa donna? Il nome sembra non dire molto, almeno non a me, almeno apparentemente. Continua a leggere “Diario di una maestra? Chi è Lucy Maud Montomery”

Diario di una maestra? Maestra o Maestro

Oggi inauguriamo la rubrica “Diario di una maestra?”, scritta da Silvia, una giovane insegnante di scuole elementari, blogger per Silviapunto – Ragazzi, ma soprattutto appassionata di libri per l’infanzia. 

Da qualche mese è stata data molta attenzione alla questione dei ruoli sociali di genere, in una società mutevole come la nostra. Questo ha, ovviamente, coinvolto a cascata dibattiti sull’educazione e sulla letteratura, che si fa portatrice di messaggi e retoriche, in particolare quando si parla di letteratura per l’infanzia. Non voglio entrare in questioni ideologico-politiche, ma restituirvi un’idea delle proporzioni che il dibattito ha assunto. Continua a leggere “Diario di una maestra? Maestra o Maestro”

Amanti dei romanzi rosa? Ecco i miei consigli!

Sicuramente non sono l’unica ragazza al mondo che non può fare a meno del romanticismo, in particolare di quello raccontato in certi romanzi che riescono a farti sognare, credere nell’amore e sperare in un principe azzurro. Magari un principe moderno, che non si presenta in leggins celesti, cavallo bianco e mazzo di rose, ma che ti fa battere pian piano il cuore fino all’impazzata a furia di uno strambo gioco fatto di battibecchi, dispetti e battute, per poi ammettere che non gli sei indifferente e che non può più fare a meno di te! Certo, noi romanticone sentiamo il richiamo del pianeta terra e sappiamo che non possiamo trascorrere la vita eterna in attesa di un gesto che solo Sophie Kinsella & colleghe hanno la capacità di far accadere ai loro personaggi fortunati, ma perché non goderci quelle storie fantastiche che ci lasciano col fiato sospeso e il naso incollato sul libro quando abbiamo bisogno di evadere dalla vita reale, farci compagnia durante un viaggio in treno e chissà cos’altro? Continua a leggere “Amanti dei romanzi rosa? Ecco i miei consigli!”

Il vento contrario. Cambiamenti di prospettiva: il libro d’esordio di Maria Rita Rossi

Di recente ho avuto l’opportunità di leggere Il vento contrario. Cambiamenti di prospettiva, opera prima dell’autrice Maria Rita Rossi edita da Sensibili alle foglie. Non posso negare di aver apprezzato la scelta di raccogliere in un breve ma intenso libro dodici racconti, narrati soprattutto in terza persona, che riportano tutti lo stesso tema: la necessità o la sensazione di andare controcorrente, di adottare un’ottica diversa dall’usuale, cambiare prospettiva e guardare l’altra faccia della medaglia. Continua a leggere “Il vento contrario. Cambiamenti di prospettiva: il libro d’esordio di Maria Rita Rossi”

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: